Il 16 aprile 1917 Lenin arrivò a Pietrogrado (il nuovo nome di San Pietroburgo dall'agosto 1914) dove una folla lo stava aspettando. La rivoluzione aveva già un leader e, ironia della sorte, furono i tedeschi a portarlo dalla Svizzera. Perché l'hanno fatto?

Cosa è successo in Russia nel 1917?

Il 1917 fu un anno decisivo nella storia della Russia come stato e nel suo successivo sviluppo come potenza. Qui si svolsero due fasi della stessa rivoluzione, una in febbraio e l'altra in ottobre, che portarono alla nascita del primo paese comunista del mondo.

Com'era il partito di Lenin? Membro del partito socialdemocratico del lavoro russo, Lenin divenne una figura di spicco nella sua divisione in due campi antagonisti. Era a capo della fazione di maggioranza, i bolscevichi, che sosteneva la formazione di un partito di rivoluzionari professionisti sotto una guida centralizzata.

Cosa è successo al fratello maggiore di Lenin? Le due famiglie si conoscevano, anche a causa di un episodio del fratello maggiore di Lenin, Alessandro, che nel 1887 attentò alla vita dello zar Alessandro III e fu giustiziato, causando grande costernazione in città.

Cosa è successo all'opposizione di Lenin alla guerra?

Alla fine tornò in Russia in un treno sigillato fornito dai tedeschi, che speravano che l'opposizione di Lenin alla guerra avrebbe indebolito lo sforzo bellico russo. Il 3 aprile Lenin arrivò alla stazione Finlandia di Pietrogrado con il suo decalogo di richieste, le cosiddette Tesi d'aprile, chiedendo "il trasferimento di tutto il potere ai Soviet".

Come entrarono in guerra gli Stati Uniti nel 1917?

Mentre il tempo stava finendo, Wilson introdusse il servizio militare obbligatorio per integrare il contingente che doveva andare in Europa, considerandolo la forma "più democratica" di coscrizione. E decise di convertire gli impianti industriali per lo sforzo bellico. L'ingresso degli Stati Uniti nel 1917 si rivelò quindi decisivo.

Quale fu il ruolo degli Stati Uniti nella guerra del 1914?

Oggi, un secolo dopo, gli Stati Uniti ricordano il loro ruolo centrale in una guerra che trasformò l'Europa in un bagno di sangue e finì solo quando gli Stati Uniti si unirono alla lotta. La guerra iniziò nel 1914 quando un giovane anarchico assassinò l'arciduca austriaco Francesco Ferdinando.

Perché gli Stati Uniti sono rimasti neutrali durante la guerra?

Nonostante la sua simpatia per la Gran Bretagna, la Francia e i loro alleati, gli Stati Uniti rimasero neutrali durante i primi anni della guerra. I legami commerciali con gli alleati rimasero forti perché la marina britannica controllava i mari, bloccando l'accesso tedesco a merci importanti.

Cosa è successo alla Russia nel 1918?

Pochi mesi dopo, nel luglio 1918, la Russia fu istituita come Repubblica Socialista Federale Sovietica Russa. Nel 1921, la Russia si stava ancora leccando le ferite dopo una lunga guerra civile. Gli indicatori economici hanno mostrato una triste realtà per il paese.

Che tipo di ufficiali c'erano nell'esercito russo prima della guerra mondiale?

In totale, dei 45.582 ufficiali dell'esercito russo prima della seconda guerra mondiale, il 51,3% era di origine nobile (40% nella fanteria), una percentuale che è andata diminuendo dalla fine del secolo scorso.

Cosa è successo ai soldati russi durante la prima guerra mondiale?

Soldati russi feriti nella prima guerra mondiale trasportati su un carro trainato da cavalli. Le successive sconfitte della Russia nella prima guerra mondiale furono una delle cause dello scoppio della rivoluzione di febbraio.

Quali furono i fronti principali della rivoluzione russa?

La guerra fu combattuta su tre fronti principali - orientale, meridionale e nord-occidentale - e può essere divisa in tre periodi: Il primo periodo è durato dall'inizio della rivoluzione russa fino alla sua fine. Uno dei primi eserciti di resistenza alla rivoluzione fu un piccolo gruppo di volontari della città di Don.